Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Alessio Pitidis
Sei in:
Attività di ricerca

Osservatorio Nazionale per l'osservazione dell'uso dei dispositivi di sicurezza

L'OSSERVATORIO NAZIONALE SULL'USO DEI DISPOSITIVI DI SICUREZZA (SISTEMA ULISSE),realizzato in collaborazione con i Provveditorati alle Opere Pubbliche del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le ASL, il sistema Ulisse ha creato in Italia la prima rete di monitoraggio sull'adozione dei dispositivi di sicurezza.
Il Sistema Ulisse, frutto della collaborazione che l'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha da tempo con l'Ispettorato Generale per la Circolazione e la Sicurezza Stradale (IGCSS) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nasce come ideale prosecuzione del Progetto Casco2000 con il quale ci si era prefissati lo scopo di valutare l'efficacia della legge che ha generalizzato l'uso del casco.

Con la creazione dell'Osservatorio Nazionale sull'uso dei dispositivi di sicurezza si intende fare un passo avanti. Infatti, grazie alla collaborazione dei Provveditorati alle Opere Pubbliche del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, presenti in tutta Italia, e alla collaborazione delle ASL che hanno aderito a questo progetto, è stato possibile realizzare una prima rete di monitoraggio dell'uso dei principali dispositivi di sicurezza (casco e cinture di sicurezza) che ha già fornito nei primi 6 mesi di sorveglianza elementi utili a delinerare il quadro della situazione italiana. Dall'inizio delle rilevazioni (dicembre 2000), sono afferiti al sistema ULISSE oltre 167.000 osservazioni riguardanti l'uso del casco e quasi 1.232.000 osservazioni dell'uso delle cinture di sicurezza.
Stiamo quindi parlando di una mole complessiva di dati assai rilevante (esattamente 1.399.335 osservazioni) che ha sinora prodotto risultati di grande interesse.
Ad esempio, la riduzione dell'uso del casco nel sud del Paese, già segnalata nei precedenti rapporti, appare essersi calmierata. Se da una parte questo fatto lascia aperti degli spiragli di ottimismo, dall'altra la bassa prevalenza d'uso che ormai stabilmente si manifesta nelle regioni meridionali del Paese rischia di vanificare i risultati positivi sinora prodotti dalla legge 472/99.
Per quanto riguarda l'uso delle cinture di sicurezza, ancora una volta il loro uso appare definitivamente attestatosi sui valori che da mesi è dato osservare, né si intravedono accenni di aumento.

Allegati

Pubblicato il 09-05-2005 in Attività di ricerca , aggiornato al 03-06-2009

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]