Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
  Responsabile: Settore Attività Editoriali
Sei in:
Rapporti ISTISAN

14/21- Linee guida per la valutazione e gestione del rischio nella filiera delle acque destinate al consumo umano secondo il modello dei Water Safety Plans. A cura di Luca Lucentini, Laura Achene, Valentina Fuscoletti, Federica Nigro Di Gregorio e Paola Pettine 2014, xi, 89 p.

Linee guida per la valutazione e gestione del rischio nella filiera delle acque destinate al consumo umano secondo il modello dei Water Safety Plans.
A cura di Luca Lucentini, Laura Achene, Valentina Fuscoletti, Federica Nigro Di Gregorio e Paola Pettine
2014, xi, 89 p.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha introdotto un decennio fa il modello dei Water Safety Plans (Piani di Sicurezza dell’Acqua, PSA) come il mezzo più efficace per garantire sistematicamente la sicurezza di un sistema idropotabile, la qualità delle acque fornite e la protezione della salute dei consumatori. Il modello, seguito in queste linee guida, persegue una valutazione e gestione dei rischi integrata, estesa dalla captazione al rubinetto, per la protezione delle risorse idriche di origine e il controllo del sistema e dei processi, al fine di garantire nel tempo l’assenza di potenziali pericoli di ordine fisico, biologico e chimico nell’acqua disponibile per il consumo. L’approccio risk-based consente anche una flessibilità del sistema di gestione rispetto a contaminanti emergenti, attualmente non oggetto di monitoraggio sistematico, e/o delle vulnerabilità dei sistemi idropotabili agli impatti diretti e indiretti indotti dai cambiamenti climatici. L’obiettivo delle linee guida, indirizzate ai responsabili e operatori dei sistemi di gestione idrica, alle autorità sanitarie e a tutti i soggetti interessati ai diversi livelli alla qualità delle acque potabili, è fornire, in termini chiari e pragmatici, criteri, metodi e procedure necessari all’implementazione dei PSA nei sistemi di gestione idropotabili in Italia, indipendentemente dalla loro dimensione e bacino di utenza.
Parole chiave: Acqua potabile; Valutazione del rischio; Gestione del rischio; Protezione della salute



Guideline for risk assessment and management within the drinking water chain according to Water Safety Plans.
Edited by Luca Lucentini, Laura Achene, Valentina Fuscoletti, Federica Nigro Di Gregorio and Paola Pettine
2014, xi, 89 p. (in Italian)

One decade ago, the World Health Organization recommended that water suppliers developed and implemented Water Safety Plans (WSP) as the most effective mean to assure the quality of the water supply and the protection of the health of consumers. This model, as transposed in this guideline, consists of the overall risk assessment and risk management from catchment to tap, to protect the water to be destined to human consumption and the system, as well as to control any process potentially affecting water quality, with the aim of assuring on a continuous way the absence of physical, biological and chemical hazards in drinking water. Risk based approach will also facilitate the flexibility of hazards management of emerging contaminants which are not systematically monitored, and /or vulnerabilities of water supply systems to direct and indirect impacts due to climate change. The guidance is addressed to water suppliers and health authorities as well as to all the stakeholders interested in different way to the drinking water quality. Criteria, methods and procedures are here provided in clear and practical terms to develop and implement WSP in drinking water supplies in Italy, independently by their dimension and by the volumes of supplied water.
Key words: Drinking water; Risk assessment; Risk management; Health protection; Water safety plans

Allegati

Pubblicato il 15-12-2014 in Rapporti ISTISAN , aggiornato al 12-02-2015

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]