Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
  Responsabile: Settore Attività Editoriali
Sei in:
Rapporti ISTISAN

19/18 - Metalli in prodotti cosmetici: procedure raccomandate per la determinazione e valutazione dei rischi per la salute. Alessandro Alimonti, Beatrice Bocca, Franca M. Buratti, Emanuela Fabbri, Emanuela Testai 2019, iv, 57 p.

Metalli in prodotti cosmetici: procedure raccomandate per la determinazione e valutazione dei rischi per la salute.
Alessandro Alimonti, Beatrice Bocca, Franca M. Buratti, Emanuela Fabbri, Emanuela Testai
2019, iv, 57 p.

Il Regolamento (CE) 1223/2009 sui prodotti cosmetici contiene le disposizioni armonizzate per proteggere la salute dei consumatori (art. 3) e garantire il buon funzionamento del mercato interno. L’art. 14 indica il divieto di utilizzo come ingredienti delle sostanze riportate nell’allegato II al Regolamento, tra cui molti metalli che però possono essere presenti come impurezze. Il Regolamento, purché il prodotto sia sicuro, tollera la presenza di metalli in tracce “tecnicamente inevitabili” (art. 17): l’assenza di una soglia definita implica che la sicurezza di uno specifico prodotto si valutati caso per caso. Il presente rapporto contiene i risultati di un lavoro svolto dal Dipartimento Ambiente e Salute nell’ambito di un accordo di collaborazione tra l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute e riporta i vari aspetti nella valutazione di sicurezza di prodotti contenti metalli. La valutazione comprende sia la definizione dell’esposizione (campionamento e analisi chimica, definizione degli scenari di esposizione relativi a prodotto e consumatore) che la valutazione tossicologica per l’individuazione del Margine di Sicurezza.
Parole chiave: Cosmetici; Sicurezza; Metalli; Metodi Analitici; Valutazione del rischio



Metals in cosmetic products: recommendations for detection and assessment of health risks.
Alessandro Alimonti, Beatrice Bocca, Franca M. Buratti, Emanuela Fabbri, Emanuela Testai
2019, iv, 57 p. (in Italian)

The Regulation (EC) 1223/2009 on cosmetic products contains the harmonized provisions that cosmetic products must comply with in order to protect the consumers (Article 3) and guarantee the proper functioning of the internal market. Article 14 indicates that substances listed in Annex II of the Regulation cannot be used as ingredients; these include many metals that however can be present as impurities. The Regulation, as long as the product is safe, tolerates the presence of “technically unavoidable” trace metals (art.17): the absence of a defined threshold implies that the safety of a specific product is evaluated on a case by case basis. This report contains the results of a project carried out by the Department of Environment and Health as part of a collaboration agreement between the Istituto Superiore di Sanità (the National Institute of Health in Italy) and the Ministry of Health and describes the various aspects in the safety assessment of products containing metals. The evaluation includes both the definition of the exposure (sampling and chemical analysis, definition of exposure scenarios) and the toxicological evaluation for the identification of the Margin of Safety.
Key words: Cosmetics; Safety; Metals; Analytical methods; Risk assessment

Allegati

Pubblicato il 04-11-2019 in Rapporti ISTISAN , aggiornato al 05-11-2019

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]