Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
  Responsabile: Settore Attività Editoriali
Sei in:
Rapporti ISTISAN

19/2 - I tatuaggi: sicurezza d’uso e criteri di controllo. A cura di Rosa Draisci, Sonia D’Ilio, Rosanna Maria Fidente, Simona Deodati, Marco Ferrari, Stefano Guderzo2019, iii, 88 p.

I tatuaggi: sicurezza d’uso e criteri di controllo.
A cura di Rosa Draisci, Sonia D’Ilio, Rosanna Maria Fidente, Simona Deodati, Marco Ferrari, Stefano Guderzo
2019, iii, 88 p.

Negli ultimi decenni è stato osservato un aumento della diffusione della pratica del tatuaggio considerata, allo stato attuale, principalmente come una forma di arte del corpo che coinvolge sia le donne che gli uomini e in particolar modo i giovani. Per l’applicazione del tatuaggio è richiesta l’iniezione di inchiostri colorati nel derma che permanendo per un periodo di tempo relativamente lungo comporta un’esposizione a lungo termine a composti chimici e ai loro prodotti di degradazione. La problematica del rischio chimico legato all’uso di queste sostanze ha indotto l’Unione Europea a regolamentare la composizione degli inchiostri limitando l’uso di certe sostanze con l’introduzione di una restrizione in base al Regolamento (CE) 1907/2006 (noto come REACH: Registration, Evaluation, Authorisation and Restriction of Chemicals). Questo rapporto nasce dalla collaborazione tra il Centro Nazionale Sostanze Chimiche, Prodotti Cosmetici e Protezione del Consumatore dell’Istituto Superiore di Sanità, l’Agenzia Provinciale per l’Ambiente di Bolzano e l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte nell’ambito di accordi con il Ministero della Salute riguardanti gli inchiostri per tatuaggi e trucco permanente con lo scopo di fornire una panoramica sull’argomento con particolare riguardo alla sicurezza d’uso e alle azioni intraprese dall’Europa e dall’Italia a garanzia della tutela della salute della popolazione.
Parole chiave: Tatuare, effetti indesiderati; Tatuare, legislazione e giurisprudenza; Sostanze pericolose; Misure di sicurezza; Tecniche cosmetiche, effetti indesiderati; Unione Europea; Studi di valutazione



Tattoos: safety of use and control criteria.
Edited by Rosa Draisci, Sonia D’Ilio, Rosanna Maria Fidente, Simona Deodati, Marco Ferrari, Stefano Guderzo
2019, iii, 88 p. (in Italian)

In the frame of the CAST Project (Contatto Alimentare Sicurezza e Tecnologia) general and specific guidelines on supporting documentation to the declaration of compliance to the legislation on materials and articles intended to come into contact with food were developed. The guidelines are structured in a section for general application and in a section for specific applications, in particular for the chains of aluminum, paper and boards, flexible packaging, plastics, coated and not-coated metals and alloys, wood, cork, glass, coatings, adhesives, printing inks. Working sheets were elaborated for each chain.
Key words: Tattooing, adverse effects; Tattooing, legislation & jurisprudence; Hazardous substances; Security measures; Cosmetic techniques, adverse effects; European Union; Evaluation studies

Allegati

Pubblicato il 27-02-2019 in Rapporti ISTISAN , aggiornato al 15-05-2019

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]