Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT) EN
   Responsabile: Enrico Alleva
Sei in:
Attività di ricerca

Sviluppare la competitività nazionale migliorando la sicurezza del prodotto tessile


Stress e comfort dei tessuti: sviluppare la competitività nazionale migliorando la sicurezza del prodotto tessile


Nell’ambito delle attività concernenti la valutazione degli effetti dello stress su diversi sistemi dell’organismo si inquadra la recente collaborazione del reparto con l’Associazione Tessile e Salute (http://www.tessileesalute.it/flex/FixedPages/IT/home.php3). L’Associazione non profit è nata nel distretto tessile di Biella (uno dei più prestigiosi del Paese) il 17.10.2001, su un progetto della Città Studi di Biella (che ospita diverse attività di formazione, tra cui l’Istituto Tecnico Industriale “Quintino Sella” e corsi di laurea in Ingegneria Tessile, Economia e Gestione delle Imprese, Servizio Sociale, della sede distaccata del Politecnico di Torino
( http://www.texilia.org/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1972), della Asl 12 di Biella (http://www.aslbi.piemonte.it) e del CNR ISMAC " Istituto per lo Studio delle Macromolecole " Sezione di Biella, già Centro Ricerche e Sperimentazione Laniera "O. Rivetti" (http://www.bi.ismac.cnr.it/).

Il principale obiettivo dell’Associazione è la messa in sicurezza del prodotto tessile, per lo sviluppo del settore produttivo e della sua competitività nel rispetto della salute dei lavoratori e dei consumatori.

Specificatamente, l'Associazione mira a:

-mettere in evidenza le conoscenze più aggiornate sui fattori di rischio e sulle patologie, con riferimento al contributo che i prodotti tessili possono apportare;

-diffondere i risultati della ricerca e dell'innovazione sui materiali, sui tessuti e sui trattamenti volti ad accrescere il "contenuto benessere" dei prodotti tessili;

-fare il punto sullo stato dell'arte, nonché individuare le evoluzioni delle esigenze dei consumatori, della conoscenza in ambito medico e sanitario, dei risultati della ricerca sui materiali e sui prodotti tessili;

-analizzare il crescente utilizzo in ambito sanitario, medico e chirurgico di prodotti a matrice tessile.

In particolare, il reparto è coinvolto in alcuni progetti coordinati o sponsorizzati dall’Associazione:

-monitoraggio delle reazioni cutanee da sostanze ambientali e professionali con particolare riferimento ai sensibilizzanti contenuti nei tessili, e valutazione dell’influenza di condizioni psicologiche e mentali stressanti sulla insorgenza o recrudescenza di tali reazioni. L'utilizzo sempre maggiore di sostanze chimiche nella produzione e nella lavorazione di questi materiali ha aumentato notevolmente l'incidenza delle reazioni cutanee. Molte di queste sostanze, anche con potenziali effetti neurotossici, hanno inoltre un impatto ambientale negativo, in quanto non solo vengono a contatto con la cute, ma per lavaggio, smaltimento ecc., vengono disperse nell'ambiente in vario modo (Ricerca finalizzata 2004, finanziata dal Ministero della Salute);

-valutazione dell’influenza di condizioni psicologiche e mentali stressanti sul sistema cutaneo, e sulle sue relazioni con il prodotto tessile, per il miglioramento delle proprietà di comfort del tessuto. A parità di condizioni ambientali (temperatura e umidità) e di attività fisica, infatti, l’attività intellettuale, in particolare se accompagnata da ansia di prestazione, può influire sulla quantità e sul tipo di sudorazione, costituendo una “sfida” per i tessuti e la loro capacità di conservare la sensazione di comfort, ormai universalmente riconosciuta come fattore rilevante per la salute dell’uomo (Progetto LATT " Laboratorio di Alta Tecnologia Tessile, finanziato dalla Regione Piemonte con D.G.R. n. 70-10885 del 3.11.2003, e dall’Associazione Temporanea di Scopo, i cui partner sono il CNR-ISMAC, il Politecnico di Torino, l’Istituto Tecnico Industriale “Quintino Sella”, l’Associazione Tessile e Salute e il Fondo di Solidarietà Edo Tempia Valenta);

-studio degli effetti sul sistema nervoso centrale di prodotti tessili sottoposti a specifici trattamenti che conferiscano al prodotto particolari proprietà medicali (ad esempio, per la lotta a parassiti cutanei o ad insetti, veicolo di gravi patologie).

Pubblicato il 24-06-2005 in Attività di ricerca , aggiornato al 09-09-2011

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]