Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Pietro Panei
Sei in:
FAQ

Quali procedure definisce il Registro in merito alla prescrizione dei farmaci per il trattamento dell'ADHD ?

Il Registro prevede innanzi tutto che i pazienti siano sottoposti ad un preciso iter diagnostico, che fa riferimento ai Centri clinici regionali accreditati (almeno uno per regione e operanti presso strutture accreditate di Neuropsichiatria Infantile) e da svolgere con in coinvolgimento del Neuro Psichiatra Infantile, del pediatra di base, dei genitori, insegnanti e assistenti sociali dei bambini affetti da ADHD, per valutare la scelta della terapia più adatta, farmacologia, non farmacologia o combinata. Nel caso di terapie che prevedano l’utilizzo di farmaci per il trattamento del disturbo, il Registro ne vincola la prescrizione alla definizione di un piano terapeutico personalizzato della durata massima di sei mesi, eventualmente prorogabile. La terapia con metilfenidato dovrà essere iniziata dal neuropsichiatra infantile dopo aver valutato tutte le informazioni disponibili e sentiti gli altri operatori sanitari e sociali che si prendono cura della salute del bambino e della sua famiglia. Appare opportuno che la prima prescrizione avvenga nei Centri di Riferimento regionali.

Pubblicato il 15-03-2007 in FAQ , aggiornato al 15-03-2007

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]