Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Pietro Panei
Sei in:
FAQ

Quali sono le cause e la fisiopatologia dell'ADHD ?

L’eziologia di questa sindrome non è ancora ben definita. La maggior parte degli studi (3-5) ha dimostrato che l’ADHD è correlata a disturbi della neurotrasmissione (dopamina e, più marginalmente, noradrenalina). Studi delle neuroimmagini hanno dimostrato che nei pazienti affetti da ADHD alcune aree del cervello sono di dimensioni ridotte e altre più sviluppate del normale. In uno di questi studi si è evidenziato che i parametri presi in considerazione si erano normalizzati nei bambini sottoposti a trattamento sia farmacologico che psico-comportamentale rispetto a quelli che non avevano ricevuto nessun tipo di trattamento. Ulteriori studi hanno dimostrato che l’ADHD ha una componente genetica, anche se non è chiaro come avvenga la trasmissione dei fattori genetici ed il loro peso nell’insorgenza del disturbo.

(3) Castellanos, Xavier. Approaching a Scientific Understanding of What Happens in the Brain in ADHD.Attention!Magazine; 4(1): 30).
(4) Wilens, Timothy. Straight Talk about Psychiatric Medications for Kids. The Guilford Press. New York, NY. 1999. P. 137.).
(5) Elia, J. M.D., et al. Treatment of Attention - Deficit - Hyperactivity Disorder. New England Journal of Medicine. March 11, 1999; 340(10): 787).

Pubblicato il 15-03-2007 in FAQ , aggiornato al 15-03-2007

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]